google.com, pub-6542246525040474, DIRECT, f08c47fec0942fa0
 

I COLORI DEL TÈ



Siamo cresciuti pensando che esistesse solo il tè nero e recentemente si sente tanto parlare, per le sue proprietà, del tè verde e, qualche volta, anche del tè bianco. Ecco tutti i colori del tè.


Tè bianco


Il tè bianco è quello che subisce meno lavorazioni possibili. Sono tè non ossidati. Viene prodotto prettamente in Cina.





Tè verde


Il tè verde, a seconda di dove viene lavorato, subisce due diversi processi di lavorazione. Il tè viene prodotto in Cina, in Giappone e in Corea. Sono tè non ossidati. Il sapore di quelli cinesi risulta essere meno vegetale, visto che subisce la tostatura, rispetto a quelli giapponesi che ricordano di più le verdure lessate come gli spinaci, i cavoli ecc. I tè coreani sono una via di mezzo.


Tè gialli


Vengono prodotti solo in Cina. Sono tè ossidati naturalmente.


Tè Wulong/Oolong


Questi sono i tè che vengono preparati con il metodo del Gong Fu Cha. Il grado di ossidazione viene deciso dall'uomo e possiamo ottenere Oolong a bassa o alta ossidazione. L'aroma di questi tè è delicato e può essere floreale, di frutta secca o fruttati. Vengono prodotti soprattutto in Cina e Taiwan.


Tè rossi/neri/Black


Questi sono i tè ossidati. La zona originaria di produzione la Cina nelle province del Fujian, di Anhui e lo Yunnan dove sono chiamati tè rossi. I tè rossi sono quelli che gli inglesi chiamano neri e vengono prodotti nelle loro ex colonie. Questi tè li possiamo trovare a foglia intera, chiamati ortodossi, oppure CTC ovvero i tè in polvere che troviamo in bustina.


Tè neri fermentati, dark


Questi sono i veri tè neri fermentati grazie ai microrganismi. La fermentazione può avvenire in maniera naturale, Pu'Er Sheng oppure indotta e avremo i Pu'Er Shu.


SITO WEB: VIAGGIANDO INTORNO AL TÈ





ILLUSTRAZIONE


Filippo Colombo


Clicca sulla opera per visualizzare il suo profilo Instagram







Recent Posts

See All